CHIARA LUBICH - L’Amore vince su tutto

Sabato, 02 Gennaio 2021

CHIARA LUBICH

L’Amore vince su tutto

 

il 3 gennaio RAI 1 ore 21

§§§§§

02 gennaio 2021                                         articolo di : Maurizio Moretti

 

 

Oggi, il Movimento dei Focolari è presente in più di 180 paesi nei cinque continenti e, dal 1964, con approvazione del Papa Paolo VI, ha visto alla presidenza, sino al 2008, la sua iniziale ispiratrice che portò uno suo sguardo, vissuto dall’interno del messaggio evangelico, attraverso le sue opere di carità: Chiara Lubich.   

Il Tv movie di Giacomo Campiotti è la narrarrazione del periodo in cui prese vita inizialmente l’Opera di Chiara Lubich. Periodo non facile, in una Trento sotto i bombardamenti di quel settembre del 1943. Chiara è una giovane maestra elementare di ventitré anni che trova, nell’atroce distruzione della guerra, la forza di intraprendere, insieme ad un piccolo gruppo di amiche, un cammino di aiuto, di solidarietà e di condivisione che la porterà prima ad una sua consacrazione laica e, successivamente, a mettere in pratica quello spirito di fratellanza che unisce tutte le persone, nella ragione stessa della propria essenza umana.   

Negli anni quaranta del secolo scorso avere un ruolo di primo piano per una donna non era semplice, come in parte ancora oggi non lo è, ed i tentativi delle Istituzioni di screditare il ruolo di Chiara Lubich, con varie accuse, la portano dopo sette anni di attività dinanzi al giudizio della Chiesa sul suo operato. Dopo due anni di indagini, nel 1952, verrà riconosciuto il Movimento a cui lei ha dato vita ma ad un prezzo, per Lei, carissimo.

Davanti alle scelte importanti siamo sempre di fronte alla paura di cadere che contrasta con la voglia di volare. Per Chiara Lubich la paura è stata vinta dall’Amore che ha riversato sugli altri ed, in particolare, sugli Ultimi, cercando di farsi guidare da una fratellanza che unisce tutti, indipendentemente da quella kermesse di vanità che riguarda ruoli sociali, ricchezze, saperi e opportunità di nascita.

Due frasi nei vari passaggi significativi di questo Film tv andrebbero annotate : “dai frutti si riconosce l’albero”, detta dal Cardinale che demanda al giudizio più approfondito della Chiesa l’opera del Movimento, invece di stroncarla. E : “senza Perdono non c’è futuro” che fa capire al fratello di Chiara, medico e partigiano, l’importanza di superare le divisioni.

La “casa focolare”, dove tutto ebbe inizio e che fu la casa dove vissero Chiara e le sue amiche a Trento, mentre le famiglie si erano rifugiate in montagna, rappresenta quel calore umano che cerchiamo nelle relazioni e che in questo periodo ci sono fortemente limitate. Ma quel calore non si disperde se continuiamo ad alimentare i sogni che sono la scintilla del pensiero il quale, a sua volta, promuove l’azione.

Per Chiara Lubich, dal 2015 è iniziata la causa di beatificazione che ha visto nel 2019 concludersi la fase diocesana.

Per una donna che ha scelto di volare nella vita, libera di consacrarsi allo spirito del Vangelo ed essere, così, mentore per milioni di persone e, con le numerose lauree ad honoris causa di istituzioni accademiche internazionali in teologia, filosofia, psicologia, economia, scienze sociali, ed altre; con i suoi legami di amicizia con Papi, Capi di Chiese e fondatori di Movimenti, con personalità politiche e civili, Chiara Lubich ha vissuto fino al 2008 con un’unico comandamento che vince su tutto : l’Amore.

MxM  ✍︎

 

CAST ARTISTICO

Chiara Lubich          Cristiana Capotondi

Ines                           Aurora Ruffino

Giosy                        Miriam Cappa

Graziella                   Greta Ferro

Gino                          Eugenio Franceschini

Natalia                      Valentina Ghelfi

Dori                           Sofia Panizzi

Vittorio Sartori          Roberto Citran

Cardinale                   Paolo Graziosi

Vescovo De Ferrari    Andrea Tidona

Don Achille               Maurizio Fanin

Luigi                          Stefano Fregni

Enrico                        Stefano Guerrieri

Padre Casimiro          Federico Vanni

Tullia                         Olivia Manescalchi

Geremia                      Lele Vannoli

CAST TECNICO

Regia                      Giacomo Campiotti

Soggetto                 Giacomo Campiotti

                                Luisa Cotta Ramosino

                                Lea Tafuri

Sceneggiature         Francesco Arlanch

                                Luisa Cotta Ramosino

                                Lea Tafuri

                                Giacomo Campiotti

Dir. fotografia         Stefano Ricciotti

Scenografia             Sabrina Balestra

Arredatore               Francesco Nitti

Costumi                  Cristina Francioni

Montaggio              Brunella Perrotta

Musiche originali   Carmine Padula

Edizioni musicali    Raicom

Casting                    Loredana Scaramella

                                Stefano Oddi

Aiuto regia              Franco Nardella

Suono presa diretta Carlo Missidenti

                                VFX Blackstone Studio

Org. generale          Carlo Pasini

Org. post prod.        Daniele Tomassetti

Dir. di produzione   Fabio Lombardelli

                                Benedetta Altissimi

Story Editor            Gladis Di Pietro

                                Francesca Gianni

Prod. creativo          Saverio D’Ercole

Prod. esecutivo       Giulio Cestari

                                Claudio Gaeta

Produttori Rai         Giusi Buondonno

                                Gianluca Casagrande

Una coproduzione   Rai Fiction e Eliseo Multimedia

Prodotto da              Luca Barbareschi

In collaborazione con Trentino Film Commission

Con il sostegno della Fondazione Museo Storico del Trentino

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

MxM

Socialnetwork

Post dai gruppi

Chi è in linea