Abbiamo visto ATTRAVERSO I MIEI OCCHI alla Casa del Cinema di Roma

Mercoledì, 06 Novembre 2019
Delizioso film ispirato al libro L’ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA in cui è il cane a raccontare la storia.
Nella versione originale la voce gliela presta Kevin Kostner, in quella italiana Gigi Proietti.
Partiamo dal presupposto che un cane pensi ed eccoci immersi nel mondo visto dal suo punto di vista: un padrone che lo sceglie tra la cucciolata in un canile, la sua passione per le macchine lo porta sui circuiti e davanti alla televisione a rivedere tutte le gare. Poi il primo imprevisto, la comparsa di una ragazza che gli ruba in parte la scena, poi diventa moglie, la nascita di una bambina che ha un profumo buonissimo e poi la malattia che colpisce la famiglia, i parenti che diventano serpenti...
Il film riesce a mescolare sapientemente la tenerezza dei rapporti, la malattia, il fascino delle gare, la competizione, la condivisione di una vita in famiglia, senza mai essere troppo scontato, anzi commuovendo lo spettatore.
Il cane è un attore come gli altri e la voce di Gigi Proietti gli da quel calore che rende tutto molto credibile.
Bello, si può vedere anche con i bambini e se affronta il problema della scomparsa della persona più cara, lo fa con dolcezza, fornendo una soluzione di continuità della vita dopo la morte che non è la fine di tutto ma l'inizio di una nuova vita.

Attraverso i miei occhi POSTER

L’ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA

di Garth Stein pagg.304 – Euro 17,90

TORNA UNGRANDE BESTSELLER INTERNAZIONALE, ORA ANCHE UN FILM DAL TITOLO

ATTRAVERSO I MIEI OCCHI,

CON MILO VENTIMIGLIA E AMANDA SEYFRIED, NELLE SALE ITALIANE DAL 7 NOVEMBRE.

LA STORIA DI UN CANE CHE HA MOLTO DA INSEGNARCI. UN ROMANZO PIENO DI EMPATIA E UMANITÀ.

Mi chiamo Enzo. Adoro guardare la TV, soprattutto i documentari del National Geographic, e sono ossessionato dai pollici opponibili. Amo il mio nome, lo stesso del grande Ferrari, anche se d’aspetto nongli assomiglio per niente. Però, come lui, adoro le macchine. So tutto: i modelli, le scuderie, i piloti, le stagioni... Me lo ha insegnato Denny. Denny è come un fratello per me. Per sbarcare il lunario lavora in un’autofficina, ma in realtà è un pilota automobilistico, un asso, anche se per ora siamo in pochi asaperlo. Perché lui ha delle responsabilità: deve prendersi cura della sua famiglia e di me, perciò non può dedicarsi interamente alle gare. Eppure è un vero campione, l’unico che sappia correre in modo impeccabile sotto la pioggia. E, credetemi, è davvero difficile guidare quando c’è un tempo da cani: io me ne intendo. Tra noi è stato amore a prima vista. Ne abbiamo passate tante, negli anni che abbiamo trascorso insieme. Ci sono stati l’incontro con Eve, la nascita di Zoë, il processo per il suo affidamento...Ah, ho dimenticato di dirvi una cosa importante: sono il cane di Denny, e questa è la mia storia.

GARTH STEIN vive a Seattle, ed è l’autore di uno dei maggiori bestseller internazionali degli ultimi anni, L’arte di correre sotto la pioggia, pubblicato in Italia da Piemme e oggi un film distribuito da Fox. 

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Socialnetwork

Eventi

Post dai gruppi

Chi è in linea