Viviroma.it spettacoli a Roma - Programma concerti maggio Evol Club

Lunedì, 30 Aprile 2018

EVOL CLUB

via dei lucani 22 , Roma
 
 
Risultati immagini per evol club
 
venerdi 4 maggio
GODFLESH (u.k.)
support band: SYK (ita)
 
Godflesh!
L'eccezionale duo britannico dell'industrial post metal torna a farci visita!
Produttivi e seminali nel decennio dei '90 arricchendo in modo significativo la scena musicale underground con il loro micidiale connubio fatto di drum machine e chitarre ferali, sono tornati in forma più che smagliante con il bellissimo "Post Self" uscito lo scorso anno: un colpo nero e preciso, una creatura paranoica, uno straziante canto oscuro. Ad aprire tutte e tre le date, ci sarà l'avant-garde grind noise dei nostrani SYK!

apertura 21,00
ingresso 18 eu
timings:
syk : 21,45 / 22,15
Godflesh ; 22,30 / 23,45 
 
_________________________________________________________________
 
martedi 8 maggio
LORDS OF ALTAMONT (usa)
support band: COCKROACHES (ita)
fb event: https://www.facebook.com/events/191224344815842/

apertura 21,00
ingresso 15 eu

opening: Cockroaches - Voodoo n Roll
(www.facebook.com/cockroachesroma)

The Lords Of Altamont, sanguigna formazione rock’n’roll di Los Angeles la cui missione consiste nel tenere in vita il suono originale della Detroit Anni Settanta. Il nome del gruppo fa riferimento alla località in cui si tenne il raduno di Woodstock del 1969, quello reso celebre dai fatti di sangue che vi accaddero. 

Con in organico musicisti transitati da esperienze cruciali come The Cramps e The Fuzztones, i Signori di Altamont stanno girando ancora una volta il mondo per ripercorrere una carriera fin qui forte di sei album e per far assaggiare ai loro irriducibili fan i brani del nuovo disco uscito lo scorso ottobre per l'etichetta nostrana Heavy Psych Sound, dal titolo senza mezze misure “Wild Sounds Of The Lords Of Altamont”.

Il suono rock con forti tinte punk dei Lords è qualcosa di davvero divertente, ed il gruppo non ha mai sbagliato un disco. Le loro radici si perdono nella notte dei tempi del rock and roll, nella selvaggia gioventù americana che cominciava a muovere pelvi e coltelli al ritmo di una musica che stava facendo a pezzi l’illusione del sogno americano.

I giri di chitarra e basso di quel periodo si possono riascoltare rielaborati nella musica dei Lords, ma troviamo molto di più in loro. L’approccio è infatti molto punk, ma non nel senso novantiano della parola, ma dobbiamo andare molto più indietro, fino a quei gruppi proto punk che facevano rock and roll e garage in una maniera differente. Inoltre nei Lords vi è una forte componente hard rock e glam, e la loro bravura aggiunge un tocco speciale, rendendoli uno dei gruppi migliori nel genere. Chitarre, basso e batteria stendono viaggiano veloci sull’asfalto, accompagnati da un organo Farfisa davvero importante, e la composizione della canzone è sempre pressoché perfetta, con ritornelli coinvolgenti e momenti di ottimo pathos, insomma un’enciclopedia del rock and roll.

I Lords Of Altamont vantano infatti un manipolo indefesso di fans, e se ne procurano di nuovi ad ogni uscita discografica o concerto che sia. La loro non è una mera riproposizione di un qualcosa che è ormai passato, ma una rielaborazione di vari generi musicali tipicamente americani, a partire dal rock and roll delle origini per arrivare ai Dictators e al glam punk. 
 
_________________________________________________________________
 
giovedi 10 maggio
BUNUEL (ita)
support band: t.b.a.
 
BUNUEL membri:
XAVIER IRIONDO (Afterhours)
PIERPAOLO CAPOVILLA (Teatro degli Orrori)
EUGENE S.ROBINSON (Oxbow)
FRANZ VALENTE (Teatro degli Orrori)

The Easy Way Out' è un passo in avanti per i Buñuel dopo l'ottimo esordio 'A Resting Place For Strangers', un lavoro degno di nota per una delle band più potenti in circolazione. Il nuovo disco è uno sforzo artistico privo di compromessi, estremista nelle intenzioni ed estremo nella sua realizzazione.
Xabier, Eugene, Pierpaolo e Franz hanno registrato un album che va oltre l'hardcore sanguinario dell'esordio e non è catalogabile nell'infinito casellario della scena post-core contemporanea. 'The Easy Way Out' è un disco autentico, di fiero noise rock roboante e potente. 

Buñuel ha molto in comune con il cinema dell'autore di 'Un Chien Andalou' per la totale mancanza di freni inibitori e la potenza sprigionata. Il sound dei Buñuel è un incubo ad occhi aperti, dove voce e parole di Eugene si intersecano in costrutti sonori violentissimi, dotati della carica elettrica tipica dello stile chitarristico di Xabier Iriondo, con Franz Valente e Pierpaolo Capovilla ad occuparsi di una sezione ritmica serratissima, episodicamente lenta ed infernale, rapidissima e hardcore nella maggior parte dell'album.

'The Easy Way Out' uscirà il 27 aprile per La Tempesta International e Goodfellas. 
 
_________________________________________________________________
 
venerdi 11 maggio
EYEHATEGOD (usa)
 
Attivi dal 1989 la band culto di MIKE WILLIAMS torna a Roma per la gioia dei numerosi fans...
 
ingresso 15eu
 
_________________________________________________________________
 
sabato 12 maggio 
RADIO MOSCOW (usa)
support band: MR.BISON (ita)
 
fb event: https://www.facebook.com/events/426639821103155/

Nati a Story City, Iowa, nel 2003 da un'idea del vocalist polistrumentista Parker Griggs sono considerati una delle più credibili cult-band del revival psychedelic rock dai tratti più hard rock e stoner. 
I Radio Moscow sono stati prodotti e lanciati nel 2007 da Dan Auerbach dei Black Keys e da quel momento hanno distribuito altri 3 LP, Brain Cycles (2009),
The Great Escape of Leslie Magnafuzz (2011) e 
Magical Dirt (2014) sempre sotto la storica etichetta californiana Alive Naturalsound. Diversi musicisti sono avvicendati al fianco di Griggs, oggiaccompagnato dal bassista Anthony Meier e dal batterista Paul Marrone. 
Ad ottobre 2017 escono con un nuovo album intitolato "New Beginnings" per l'etichetta Century Media e saranno in tour in Europa ed in Italia per 3 concerti.

apertura 21,30
ingresso 13 eu  
 
 
_________________________________________________________________
 
giovedi 24 maggio
CIRCUS MAXIMUS (usa)
support bands: NEW HORIZONS - NOUMENO - ANGEL MARTYR
 
 
I Circus Maximus, nome di spicco del progessive metal e gruppo in costante ascesa arriveranno in Italia per 3 grandi appuntamenti a Maggio. 
La band capitanata da Michael Eriksen è ormai una delle realtà più interessanti del panorama europeo, attivi ormai da 17 anni la loro musica fonde alla perfezione diversi stili come progressive, death e heavy metal oltre a strizzare l'occhio al pop rock.
Il loro ultimo album HAVOC è stato distribuito dalla FRONTIERS MUSIC e ha permesso al gruppo di intraprendere un lungo di tour mondiale
la band sarà accompagnata in tour dai nostrani Angel Martyr 
 
 
_________________________________________________________________
 
sabato 26 maggio
FUZZ ORCHESTRA (ita)

Nato nel 2006, il gruppo pubblica l'album d'esordio nel marzo 2007, l'omonimo Fuzz Orchestra, edito da Wallace Records e Bar La Muerte. Il disco, lungo circa 30 minuti, è un concentrato di narrazioni di temi della storia italiana come la resistenza e lo stragismoaffrontati attraverso musiche taglienti e istintive.[1] Il gruppo, che si descrive con la frase Black Sabbath meet Morricone meet Revolution[2], ha tenuto concerti e partecipato a manifestazioni in Italia, Europa e Stati Uniti. Nel febbraio 2009 è stato pubblicato l'album Comunicato n°2.

Nell'estate 2011, al gruppo già composto da Luca Ciffo e Fabio Ferrario, si unisce il batterista Paolo Mongardi, componente degli Zeus! e dei Ronin ed ex Jennifer Gentle. Il 4 dicembre 2012 viene pubblicato il terzo disco Morire per la patria. A quest'ultimo lavoro hanno partecipato anche Enrico GabrielliXabier Iriondo, Dario Ciffo e Edoardo Ricci.

Nel 2014 il gruppo partecipa alla riedizione dell'album Hai paura del buio? degli Afterhours, collaborando al rifacimento del brano Questo pazzo pazzo mondo di tasse.

(estr. da wikipedia)
_________________________________________________________________
 
mercoledi 30 maggio
JUNE OF 44   (usa)
 
Tornano finalmente in tour i JUNE of 44 , una tra le piu importanti bands che hanno contribuito alla nascita del mito del Post Rock.

JUNE of 44 sono sempre: Jeff Mueller, Sean Meadows, Doug Scharin,Fred Erskine

ingresso 20 eu
Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

File disponibili

Nessun file caricato

Post dai gruppi

Chi è in linea