Viviroma.it spettacoli a Roma - DETECTIVE DELL'ARTE

Martedì, 14 Maggio 2019

DETECTIVE DELL’ ARTE

DAI MONUMENTS MAN AI CARABINIERI DELLA CULTURA

Autore Roberto Riccardi - Edizioni Rizzoli

§§§

May-14-19 19:44:43.jpeg (600×600)

 

Sono circa un milione, le opere d’arte da ritrovare e sono, a loro volta, solo una parte dell’immenso patrimonio storico artistico del quale l’intera Umanità si deve sentire privilegiata erede, attenta custode e curatrice appassionata. Questo affinché le generazioni future possano cogliere quella vibrazione emozionale di tutti i silenti testimoni che le civiltà lasciano, come scia inconfondibile dell’evoluzione dei loro Saperi.

In Italia siamo stati precursori nell’istituire, il 3 maggio del 1969, attraverso l’Arma dei Carabinieri, un Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale e, cinque mesi dopo, in una notte di ottobre, la Natività del Caravaggio, uno tra i più famosi capolavori del pittore milanese, veniva trafugata dall’oratorio di San Lorenzo a Palermo. Quest’anno si compie il 50°anniversario della costituzione di questo reparto d’eccellenza e l’opera non è stata più ritrovata. Sull’esito del clamoroso furto, attribuito alla mafia, si sono succedute varie versioni tra cui quella, la più tremenda, sostiene che il dipinto sia andato distrutto. Questa paura spinge più di una motivazione, diventa una missione. Se poi il Sentire è comune, come il Bene Artistico è Bene Comune, allora la missione non può che essere partecipata anche dalla Comunità che sente l’opera d’arte patrimonio di tutti. 

L’anno successivo alla nascita del nucleo italiano, l’Unesco invita tutti i paesi aderenti a fare altrettanto. Anche i più recenti cosiddetti “caschi blu della Cultura”, sotto legida dell’ONU, sono una iniziativa italiana che parte dal criterio per il quale, in caso di conflitti bellici, non si proteggano solo le infrastrutture strategiche ma anche, direi soprattutto, i siti storico-artistici. Oggi, forse, non avremo dovuto assistere alla devastazione in Siria dei resti di quello snodo di civiltà, chiamato “la rosa del deserto”, della città di Palmira.

I trecento uomini che oggi formano il Comando, con quindici nuclei sparsi sul territorio nazionale, sono qualcosa di più di esperti militari, sono appassionati e scrupolosi detective che mettono quel plus aggiuntivo alla loro zelante condotta che li fa diventare “artisti nel recupero e nella lotta alle falsificazioni”.  Pensiamo soltanto al recupero delle diciassette opere di artisti famosi, fra cui Rubens e Mantegna, trafugate nel 2015 dal museo di Castelvecchio e ritrovate a Kiev. Per questa operazione si sono studiate quattromila ore di filmati, intercettate centoventi linee telefoniche ed incrociati circa sette milioni di dati. Con numeri simili si può parlare del ritrovamento del meraviglioso vaso “Il Cratere" di Eufronio, dei prestigiosi quadri di Raffaello "La Muta” e di Van Gogh "Il giardiniere”, non dimenticando il complesso marmoreo della "Triade capitolina”.

Sottolineando che la Cultura deve affiancare l’operato di prevenzione e repressione di ogni crimine, il recupero di un’opera d’arte  è anche un’operazione di Diplomazia Culturale, come rimarcato nel libro "Detective dell'Arte" e, le fasi delle indagini e le procedure per la lotta alla contraffazione delle opere, sono doviziosamente riportate dall’autore, il Generale dell'Arma dei Carabinieri Roberto Riccardi, scrittore, da oltre un decennio, di romanzi storici e noir. Prendersi cura del patrimonio artistico è prendersi cura dell’Umanità, della Sua storia, contribuendo essa stessa a delineare il futuro. Questo anche attraverso le pagine di un libro, che ci fa comprendere in questo caso, quanto Valore Umano c’è dietro i Valori dell’Arte che è, certamente, fra gli aneliti più profondi dell’Esperienza Umana.

Roma 10 maggio 2019              Maurizio Moretti

May-14-19 19:43:58.jpeg (600×600)

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

MxM

Altri articoli di MxM

Giovedì, 01 Agosto 2019
CAPALBIO UNISCE LIBRI E TEATRO
Domenica, 28 Luglio 2019
UNA LEONESSA IN TERRAZZA
Martedì, 02 Luglio 2019
L'organizzazione nel buon senso
Martedì, 25 Giugno 2019
CORPO FELICE

Accedi con Facebook

Chi è in linea