Viviroma.it spettacoli a Roma - Abbiamo visto DIAMOCI DEL TU

Venerdì, 31 Gennaio 2020

 

DIAMOCI DEL TU

Teatro MANZONI

fino al 23 febbraio

§§§§§

Roma 31 gennaio 2020                                                    articolo di : Moretti Maurizio

January-31-20 20:38:57.jpeg (600×600)

Lui : un non più giovane romanziere, ha avuto ricchezza, tre mogli, ed ha girato il mondo, ora vive un momento di assenza d’ispirazione.

Lei : cinquantaquattrenne governante, a servizio da ventotto anni in casa di lui, due sole storie nella sua vita ed ancora single, fatica iniziale di vivere e poi servizievole e fedele domestica del personaggio famoso.

Una calda e accogliente scenografia accoglie, nel salotto della bella villa di Lui, interpretato da Pietro Longhi, la narrazione delle storie dei due personaggi. Possiamo immaginare una qualsiasi serata di tardo autunno, quando Lei, interpretata da Gaia de Laurentiis, sta per lasciare la casa alla fine della sua giornata di lavoro.

Da quel momento, la curiosità di osservatore di Lui, alla ricerca di spunti, fa aprire confidenzialmente Lei, non senza l’aiuto di buone dosi di alcol e, quella che era una tranquilla lavoratrice, per lui estranea sul piano personale, da una parte, rivela la sua necessità di “conversazioni stimolanti” e, dall’altra, sospinge Lui a raccontare di sé e dei momenti più significativi della sua vita, mettendone in evidenza una profonda solitudine, nonostante lo scintillio del successo.

E allora “Diamoci del Tu” liberandoci dei ruoli che ci imprigionano e troviamo quello stimolo a voltare pagina, come recita uno dei passaggi di questo lavoro teatrale di Norm Foster; portato in scena con la Produzione del CENTRO TEATRALE ARTIGIANO di Roma, diretto da Pietro Longhi e con la Regia di Enrico Maria Lamanna.

Una riflessione esistenzialista che fa meritare ad ogni vita di essere raccontata, con il coraggio di affrontarla perché Dio odia i codardi, ed è saggio completarla senza rimorsi e senza rimpianti.

Un sano humor di sapore britannico, diversi spunti di riflessione, un finale che, solo a teatro, si deve svelare dolcemente e, la considerazione, che ci accompagna con gli applausi finali, di quanto i dettagli, spesso sottovalutati, non sono affatto inutili come a volte pensiamo, ma sono proprio loro che, narrandoci le nostre emozioni, segnano la strada della nostra vita.     

                            MxM  ✍︎

January-31-20 20:39:50.jpeg (600×600)

 

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

MxM

Altri articoli di MxM

Eventi

Chi è in linea