Abbiamo visto: PROCESSO A FELLINI all'Off/Off Theatre

Sabato, 25 Gennaio 2020

E se improvvisamente potessimo esprimere pensieri e paure confessando pubblicamente le nostre frustrazioni e il nostro rancore?

Lo spettacolo teatrale "Processo a Fellini" scritto da Riccardo Pechini e diretto da Mariano Lamberti rende omaggio, per il centenario della nascita di Federico Fellini, alla personalità di una donna incredibile Giulietta Masina, attrice, compagna, amante, moglie, musa ispiratrice, amica e confidente di uno dei più grandi cineasti della storia italiana.

Ed è così che si accende una luce sulla vita di una grande artista, il cui riconosciuto talento è stato troppe volte offuscato dal successo planetario di un marito tanto geniale quanto ingombrante. Giulietta Masina sarà sempre ricordata come la moglie di Federico Fellini, che oltre ad essere un maestro nella sua arte, rimarrà per sempre un uomo con le sue debolezze e avvezzo al tradimento confessato anche pubblicamente al mondo con il film "Otto e Mezzo".

Mariano Lamberti con lo spettacolo "Processo a Fellini" ci permette di toccare e di vivere l'intimità, la rabbia e la frustrazione di una donna e di una grande attrice. La sua Giulietta Masina, interpretata da una meravigliosa ed intensa Caterina Gramaglia, non si piega alla sua solitudine ma reagisce dando voce alla sua umiliazione e liberandosi del rancore di cui è vittima. Insieme a lei sul palco un altrettanto talentuoso e poliedrico Giulio Forges Davanzati che interpreta diversi personaggi tra cui un incredibile Marcello Mastroianni. 

In un susseguirsi di vicende biografiche e di situazioni surreali, Mariano Lamberti fa in modo che i due attori ripercorrano un viaggio nell'animo e nella psiche di Giulietta Masina. Una sorta di incubo intervallato da esperienze reali e concrete, un intermittente flusso di coscienza generato dall'impatto che ogni situazione ha sull'inconscio di Giulietta per scoprire quei pensieri nascosti e reconditi celati dietro ad una donna relegata ad un immaginario di purezza infantile che diviene donna consapevole, adulta e vendicativa.

Uno spettacolo riuscito, intenso che presta parola e da dignità alla figura di tante donne vissute all'ombra di un uomo importante ed intoccabile.

SINOSSI:
Giulietta si sveglia di soprassalto, una strana presenza sembra essersi introdotta in casa sua in piena notte. Un ladro, un assassino o forse qualcosa di ancor più inquietante. Giulietta sviene dallo spavento.Quando si riprende si accorge che l’intruso è un giovane ragazzo che dice di conoscerla fin da bambina, malgrado ciò sia impossibile vista la notevole differenza d’età tra i due. Il ragazzo è insofferente e fatica a trattenere la rabbia.Ma non è Giulietta il bersaglio della sua acredine, anzi il giovane appare partecipe dei trascorsi a volte destabilizzanti vissuti dalla donna in tenera età. Giulietta è confusa e non si fida di quello strano individuo, ma sente suo malgrado di avere con lui un legame profondo. Non solo, le sembra addirittura di ricordare di aver progettato assieme a lui un piano misterioso che coinvolge il suo celebre marito.L’accaduto si rivela essere un sogno che Giulietta racconta al proprio analista. Sulla sedia che occupava il giovane c’è infatti ora uno psicologo che, con tono distaccato, mette in luce le contraddizioni che affiorano inconsapevolmente dalle parole della donna. Si tratta di vere e proprie rimozioni.L’immaginario femminile di Federico è carnale, invadente, inglobante, eppure ha relegato proprio lei, sua moglie, nel personaggio di una donna infantile, ingenua ed asessuata. Da questo momento in poi in scena si avvicenderanno figure reali o immaginarie, tra cui l’amico di una vita, Mastroianni, personaggi apparsi nei film da lei interpretati e ovviamente Federico Fellini, con il quale avrà un confronto aperto e spietato sui suoi numerosi e sempre più espliciti tradimenti.Il ritmo si farà sempre più serrato, fino ad arrivare ad un parossismo in cui alla rabbia si sostituirà non la rassegnazione (come avrebbero voluto i costumi dell’epoca) ma la rivendicazione di una femminilità a lungo repressa e la trasformazione in una donna consapevole e finalmente rappacificata col proprio passato.

NOTE DI REGIA:
Lo spettacolo vuole rendere omaggio all’immenso talento di Giulietta, strappandola ai personaggi ingombranti di Cabiria e Gelsomina, per dar voce e dignità anche alle sue ombre. Il testo mischia elementi biografici ad altri di pura invenzione, mixati con il ritmo serrato del thriller psicologico o dell’incubo kafkiano, il cui mistero sarà svelato solo nel finale. Prende così forma la metamorfosi di una donna relegata ad un immaginario di purezza infantile, che diviene donna consapevole, adulta e vendicativa. Una sorta di viaggio nell’anima non solo di Giulietta, ma di tante donne vissute all’ombra di un uomo ingombrante e intoccabile. “Processo a Fellini” é l’ “Otto e Mezzo” dal punto di vista di Giulietta e ad interpretarla in modo ideale c’è Caterina Gramaglia, attrice di grande versatilità e talento, che in passato ha già avuto a che fare con lo stesso personaggio ne Le Lacrime di Giulietta (altro spettacolo su Masina a cui la Gramaglia dedica anni di ricerche). Insieme a lei, impegnato in ruoli diversi, c’è il giovane Giulio Forges Davanzati, attore poliedrico che si divide con successo tra cinema, televisione e teatro.

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

Charlotte8

Socialnetwork

Chi è in linea

Cookies

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici di terze parti, per proporti pubblicità.

Premi il tasto Approvo per accettarene l'uso e aver letto l 'informativa, oppure esci dal sito, grazie Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza online e tener traccia delle tue preferenze. La presente policy ha lo scopo di farti comprendere che cosa sono i cookie, l'utilizzo che ne facciamo e come poterli eventualmente disabilitare.

Cliccando il tasto "APPROVO" o proseguendo la navigazione su una qualsiasi pagina di questo sito, accetti i nostri cookie.

Che cosa sono i cookie

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali (computer, tablet, smartphone, ecc.), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione delle visite successive. Questo consente ai siti che visiti di riconoscerti e offrirti servizi mirati e/o un'esperienza d'uso migliore.

Per una spiegazione più esausitva puoi consultare queste pagine:

Come controllare e disattivare i cookie

Puoi controllare ed eliminare i cookie rilasciati dai siti che visiti attraverso le impostazione del tuo browser. Ecco una guida per i browser più diffusi:

Terze parti

Questo sito utilizza servizi di terze parti per rendere la tua esperienza più ricca e coinvolgente o monitorare in modo disgregato le attività degli utenti. Integriamo servizi come Facebook, Twitter, Google Analytics. Questi servizi potrebbero rilasciare cookie per il loro funzionamento. Disabilitando questi cookie non potrai usufruire di questi servizi attraverso le nostre pagine

  • Facebook Usiamo Facebook per tenerci in contatto con i nostri utenti. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Opponendoti al consenso non sarai in grado di utilizzare Facebook attraverso il nostro sito.
    Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://www.facebook.com/help/cookies/
  • Google AdSense Usiamo Google AdSense per mostrarti della pubblicità mirata. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
  • 4 Strokmedia S.p.A
    Usiamo 4 Strokemedia S.p.A, società con sede legale in Via Panfilo Castaldi, 8, 20124, Milano per mostrarti della pubblicità mirata. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento.

  • Google Analytics

    Usiamo Google Analytics per tener traccia in maniera aggregata e anonima delle visite dei nostri utenti.
    Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento.

    Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://support.google.com/analytics/answer/6004245?hl=i

 

Trattamento dei dati

I vostri dati sono trattati a norma di legge e secondo quanto previsto ai sensi dell’art. 13 del D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice Privacy”) e dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679

Vi invitiamo al leggere in maniera attenta La nostra Informativa sulla Privacy.   

Titolare del trattamento.
Il Titolare del trattamento è l'Associazione Okmedicina.it

Diritti dell'interessato. 
Ai sensi dell'art. 7 Codice Privacy, in qualsiasi momento l'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei dati che lo riguardano e di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione. Ha altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati che la riguardano. Le relative richieste vanno rivolte al seguente indirizzo e-mail: okmedicina@italiasalute.it.

Informazioni

 

Copyright © 2013-2017 Associazione 

TEL. 391.318.5657 cultura(a)viviroma.it

Via A. Ruffo 48,  Roma

Riproduzione riservata anche parziale

Utenti