Viviroma.it spettacoli a Roma - Abbiamo visto: D5, PANTANI. Storia di un capro espiatorio.

Lunedì, 20 Gennaio 2020

Un omaggio toccante e delicato che ripercorre le tappe della vita del nostro grande ciclista.

Una stanza, la stanza D5 dell’hotel Le Rose di Rimini. Basta questo forse a farci ricordare l'orribile vicenda accaduta a uno dei nostri piu grandi sportivi "Il Pirata". Ed è' cosi che si conclude lo spettacolo "D5, PANTANI. Storia di un capro espiatorio" scritto e diretto dalla talentuosa attrice Chiara Spoletini e presentato al Teatro Off-Off di Roma in un'unica data, quella del 13 gennaio per il cinquantesimo anniversario della nascita di Marco Pantani. Uno spettacolo struggente e spietatamente realista che vuole mettere in dubbio quelle pagine dei giornali e quei litri d'inchiostro che hanno colorato e macchiato con toni aspri e macabri la vita del grande ciclista associandola alla parola doping.

La regista, l'autrice e l'attrice Chiara Spoletini porta in scena con l'aiuto dei suoi due talentuosi attori Sebastiano Gavasso (Marco Pantani) e Stefano Moretti (Giornalista)  quello spaccato di vita dello sportivo partendo dalla sua squalifica fino ad arrivare alla penultima tappa del Giro d’Italia 1999 a Madonna di Campiglio. Qui i media non hanno dubbi ed associano l’ombra del doping al nome di Marco Pantani, un’ombra che lo perseguiterà e che lo trascinerà nel buio fino all’ultimo capitolo: quella stanza D5 dell’hotel Le Rose di Rimini, dove il ciclista si chiude in una solitudine silenziosa fino alla morte. Un vero e proprio giallo, una messinscena costruita maniacalmente che ancora oggi non trova spiegazioni ne tantomeno dei colpevoli in questa vicenda.

Un uomo, un campione animato dalla voglia di vincere, il ciclismo come ragione di vita, i sacrifici, gli sforzi e la fatica fisica, i controlli medici, un sogno, un obiettivo, l'opinione pubblica, i giornali, il trionfo e la sconfitta, gli affari politici e il giro di scommesse legate allo sport, ed infine il doping. Marco Pantani (un brillante Sebastiano Gavasso) arriva intimamente al cuore del pubblico, confessando sinceramente le sue emozioni e quello che si prova durante una gara. La sensazione di onnipotenza che ti da la vittoria rimanendo ancorato con i piedi per terra fino ad arrivare alla delusione ed al fallimento. Ad affiancare la figura di Pantani nella messa in scena c'è un giornalista sportivo, tifoso appassionato del "Pirata" (Stefano Moretti) , che con enorme maestria diventa portavoce e scala insieme a lui le vittorie e le sconfitte, facendosi ispirare nella stesura del suo libro dallo stesso Pantani. 

Quindi gli attori e il mezzo mediatico diventano le due fonti d'informazione, dove i fatti cronachistici, i paragrafi dell'inchiesta contraddittori e vaghi si fondono anche all'aspetto emotivo della storia. Sul palco infatti oltre alle due biciclette una più grande che racconta  il periodo delle gare e delle vittorie ed una più piccola rossa, per ricordare un'infanzia passata sui pedali, sono disseminati monitor sui quali sono proiettati delle immagini di articoli di giornali, ingrandite da un videoproiettore che le getta sulla parete di fondo. Un numero sufficiente per strillare le notizie, gli scandali e le verità più o meno credibili attraverso un gioco di schermi che mostrano realtà differenti da quelle vissute dal protagonista.

Uno spettacolo riuscito, intenso e coinvolgente, che vuole comunicare un'informazione onesta e limpida facendo luce sui fatti avvenuti prima e dopo quel fatidico 14 febbraio 2004.

Chiara Spoletini, autrice, regista e attrice. Consegue il Master in drammaturgia e sceneggiatura presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma. Finalista alla X Edizione del Festival delle lettere. Vincitrice del premio del pubblico al concorso TheatrAgon. Prima classificata per il monologo Cancro presso la I Edizione del Club dei Narrautori. Miglior attrice presso i Festival Antimafie e Dirittinscena. Menzione speciale presso la V Edizione del Festival Internazionale di Teatro di Varsavia. Nel cast del pluripremiato Dignità Autonome di Luciano Melchionna. Ha lavorato inoltre con Emma Dante, Pierpaolo Sepe, Giancarlo Sepe, Matteo Tarasco, Pier Francesco Favino, Claudio De Maglio, Eric De Bont.

Sebastiano Gavasso, attore. Formatosi alla Scuola Internazionale di Teatro di Roma e al PAC - Perth Actors Collective di Perth, Western Australia. Tra i fondatori delle compagnie Les Enfants Terribles e Cattive Compagnie, con cui produce e interpreta gli spettacoli Toghe Rosso Sangue e Horse Head, vincitore del Roma Fringe Festival e ospitato al New York Fringe Festival. Menzione speciale all’International Film Festival di Guadalajara, Mexico, per la docu-fiction Born in the U.S.E. di Michele Diomà. Nel cast del pluripremiato Dignità Autonome di Luciano Melchionna e in Arancia Meccanica di Gabriele Russo. Ha lavorato inoltre con Laura Morante, Sergio Rubini, Francesco Rosi, Giuseppe Tornatore, Cosimo Alemà, Massimo Bonetti, Damon Lockwood e Mark Storen.

Stefano Moretti, attore, architetto e grafico. Collabora attivamente col Teatro Stabile d’Abruzzo e in diverse produzioni cinematografiche, televisive e teatrali. Dal 2014 è nel cast delle serie Rai Un posto al sole nel ruolo di Giacomo Schenardi detto “Scheggia”. Partecipa a Don Matteo nel ruolo di Silvio Pittalunga. A teatro in Sogno di una notte di mezza estate e Odissea del Teatro Stabile d’Abruzzo, La forma delle cose di Neil Labute e Giochi di Famiglia di B. Srbljanovic. Ha lavorato inoltre con Andrea Baracco, Alessandro Preziosi e il maestro Nicolaj Karpov.

 

 

 
Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

Charlotte8

Eventi

Chi è in linea

Cookies

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici di terze parti, per proporti pubblicità.

Premi il tasto Approvo per accettarene l'uso e aver letto l 'informativa, oppure esci dal sito, grazie Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza online e tener traccia delle tue preferenze. La presente policy ha lo scopo di farti comprendere che cosa sono i cookie, l'utilizzo che ne facciamo e come poterli eventualmente disabilitare.

Cliccando il tasto "APPROVO" o proseguendo la navigazione su una qualsiasi pagina di questo sito, accetti i nostri cookie.

Che cosa sono i cookie

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali (computer, tablet, smartphone, ecc.), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione delle visite successive. Questo consente ai siti che visiti di riconoscerti e offrirti servizi mirati e/o un'esperienza d'uso migliore.

Per una spiegazione più esausitva puoi consultare queste pagine:

Come controllare e disattivare i cookie

Puoi controllare ed eliminare i cookie rilasciati dai siti che visiti attraverso le impostazione del tuo browser. Ecco una guida per i browser più diffusi:

Terze parti

Questo sito utilizza servizi di terze parti per rendere la tua esperienza più ricca e coinvolgente o monitorare in modo disgregato le attività degli utenti. Integriamo servizi come Facebook, Twitter, Google Analytics. Questi servizi potrebbero rilasciare cookie per il loro funzionamento. Disabilitando questi cookie non potrai usufruire di questi servizi attraverso le nostre pagine

  • Facebook Usiamo Facebook per tenerci in contatto con i nostri utenti. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Opponendoti al consenso non sarai in grado di utilizzare Facebook attraverso il nostro sito.
    Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://www.facebook.com/help/cookies/
  • Google AdSense Usiamo Google AdSense per mostrarti della pubblicità mirata. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
  • 4 Strokmedia S.p.A
    Usiamo 4 Strokemedia S.p.A, società con sede legale in Via Panfilo Castaldi, 8, 20124, Milano per mostrarti della pubblicità mirata. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento.

  • Google Analytics

    Usiamo Google Analytics per tener traccia in maniera aggregata e anonima delle visite dei nostri utenti.
    Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento.

    Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://support.google.com/analytics/answer/6004245?hl=i

 

Trattamento dei dati

I vostri dati sono trattati a norma di legge e secondo quanto previsto ai sensi dell’art. 13 del D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice Privacy”) e dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679

Vi invitiamo al leggere in maniera attenta La nostra Informativa sulla Privacy.   

Titolare del trattamento.
Il Titolare del trattamento è l'Associazione Okmedicina.it

Diritti dell'interessato. 
Ai sensi dell'art. 7 Codice Privacy, in qualsiasi momento l'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei dati che lo riguardano e di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione. Ha altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati che la riguardano. Le relative richieste vanno rivolte al seguente indirizzo e-mail: okmedicina@italiasalute.it.

Informazioni

 

Copyright © 2013-2017 Associazione 

TEL. 391.318.5657 cultura(a)viviroma.it

Via A. Ruffo 48,  Roma

Riproduzione riservata anche parziale

Utenti