Abbiamo visto SALTA CHE TI PASSA al Teatro Petrolini

Mercoledì, 13 Novembre 2019

Ieri sera, in prossimità dell'orario d'inizio della commedia di Dario Biancone, diretta da Fabrizio Catarci, abbiamo imboccato le scale del Teatro Petrolini, nel quartiere Testaccio a Roma, con ancora in mano il nostro bicchiere di malvasia puntinata.

2019 11 12 at 22 52 46

Ci siamo qualificati come inviati di VIVIROMA.IT e siamo stati invitati ad accomodarci su divanetti di fronte all'ingresso della sala dove, da lì a poco, sarebbe iniziato lo spettacolo.

È a quel punto che si è avvicinata a noi Margarita Smirnova, la storica ed autorevole organizzatrice del teatro, che ci ha chiesto un biglietto da visita.

Noi con una delle nostre abituali battute indagatrici, - E per sapere dove venirci a cercare se parliamo male dello spettacolo? 

Margarita, con il suo accento sovietico che ci ricordava vagamente Ivan Drago in Rocky IV (vi ricordate? quello di Io ti spiezzo in due?) - Si, sapete una volta è venuto uno a vedere uno spettacolo su Fëdor Dostoevskij, non ci ha capito nulla e ha scritto una recensione tremenda. Sa io tengo pure un corso di teatro secondo il metodo Stanislavskij e tollero tutto ma non l'ignoranza!

Immaginate con quale stato d'animo ci siamo accomodati nelle poltrone del teatro per assistere allo spettacolo: abbiamo scelto la fila di fronte all'ingresso, sia perché ha più spazio per stendere le gambe, ma soprattutto per pianificare meglio la nostra eventuale fuga.

Ad aumentare il nostro diasgio ci ha pensato il primo interprete entrato in scena, Dario Bianconi, che spintosi fino al limite del palco ha cominciato a scrutare la non gremitissima platea con uno sguardo del tipo "Famme vedè quali so' quelli di VIVIROMA..."

Un istante dopo, sempre a luci spente, abbiamo sentito due persone accomodarsi dietro di noi e ci siamo immaginati Ivan Drago con il fratello, dotati di un cappio od un ombrello con punta avvelenata, pronti ad intervenire al nostro primo commento negativo.

Non abbiamo più mosso ciglio e ci siamo totalmente concentrati sullo spettacolo che, invece, ci ha sorpreso positivamente.

Abbiamo presto scoperto che il nostro Dario Bianconi, giornalista televisivo la cui immagine era stata infangata da una tresca con una minorenne, non cercava noi, ma si sporgeva dal cornicione di un palazzo con intenti suicidi (forse anche per questo motivo la sua espressione non ci aveva affatto assicurato).

E non era il solo che aveva deciso di festeggiare in questo modo la notte di Capodanno, perché presto veniva raggiunto da Fabrizio Catarci, nei panni di uno scrittore che aveva scoperto che la sua ragazza stava con lui per il suo ruolo più che per la sua persona, da Giulia Morgani, figlia di un ministro traumatizzata dalla scomparsa della sorella, e da Nicole Mastroianni, segregata in casa dal padre ma ingravidata dal farmacista.

Da questo causale incontro di anime suicide non poteva che nascere una divertente commedia, liberamente ispirata ad un romanzo di Nick Hornby, che non solo ci ha regalato più di una risata, ma anche momenti di riflessione sulla solitudine e sugli inaspettati risvolti che anche nella più tragica delle situazioni la vita può svelare.

Bravi ed intensi tutti e quattro gli interpreti, auguriamo allo spettacolo un tutto esaurito nelle repliche fino al 24 novembre!

 

salta che ti passa

SALTA CHE TI PASSA

Di Dario Biancone  

Regia di Fabrizio Catarci

Con Fabrizio Catarci, Dario Biancone, Giulia Morgani, Nicole Mastroianni

Fonico: Valentina Tau Galdi

Grafico Orlando Mariani

Sconografo Luciano Nestola

Prodotto da Andrea Leone

Teatro Petrolini 

via Rubattino 5 - Roma

dal 12 al 24 novembre 

h 21.00 domenica ore 18.00

Biglietti: 16 intero 12 ridotto + 2 euro per tessera

Per info e prenotazioni 065757488 dalle h. 17

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Socialnetwork

Post dai gruppi

Chi è in linea