Abbiamo visto TEATRO DELUSIO al Teatro Sala Umberto

Mercoledì, 06 Novembre 2019

Indossare la maschera per mostrare i sentimenti, fatti di respiri, atteggiamenti fisici, partiture. Questo è il lavoro di Familie Flöz, compagnia internazionale residente a Berlino che ha rappresentato i propri spettacoli in oltre 30 paesi.


TEATRO DELUSIO, in scena al Sala Umberto fino a domenica 17 novembre 2019, è uno spettacolo straordinario, che mescola la dimensione reale a quella onirica che diventa lente d’ingrandimento sui desideri più profondi e intimi di personaggi mai così umani nonostante la maschera.


Si assiste a due spettacoli, uno “al di qua” della scatola scenica e uno “al di là”, sull’immaginato palcoscenico di un teatro infinitamente più grande, che prende vita attraverso il suono. Sulle scene un susseguirsi di caratteri, ciascuno speciale e perfetto nella sua restituzione. Còlti nel retropalco di un allestimento d’Opera lirica, si mostrano uno dopo l’altro al pubblico, in bilico tra clownerie e prestigio. Si finisce per perdere il conto, nonostante a dare loro vita siano (soltanto) tre straordinari attori: Andres Angulo, Johannes Stubenvoll e Thomas van Ouwerkerk.


Fisionomie che restano impresse nella retina, che permettono, una volta usciti da teatro, di guardare le persone con occhio nuovo, più acuto.


Uno straordinario esercizio di osservazione, lettura, decodificazione.


Assolutamente consigliato a chiunque desideri farsi stupire, ancora una volta, da un lavoro tanto raffinato eppure così intimamente vero e concreto.

 

Familie Floz Teatro Delusio

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

espicos

Socialnetwork

Chi è in linea