Abbiamo visto: LA CASA DEL PADRE al Teatro Stanze Segrete

Giovedì, 07 Marzo 2019

La teoria degli archetipi non è certo di facile definizione. Essi sono così ben radicati nella nostra psiche che ognuno di noi riconosce in sé il Vecchio Saggio, la Grande Madre, l'Eroe, il Divino Fanciullo e i numerosi modelli innati che costituiscono la natura umana.


Ne LA CASA DEL PADRE gli archetipi si manifestano nell'inconscio collettivo attraverso quelle risposte automatiche e ancestrali che gli attori propongono conspevolmente ma anche inconsciamente.
E' un testo questo scritto e interpretato da Giovanna Lombardi, con la regia Francesca Fiorentino che rivela il tutto come Unità, dove il concetto di separazione è stato completamente eliminato.
Lo spettatore, si ritrova nella Casa del Padre come quel figlio primogenito non atteso "generato da padre sicuro e madre incerta". Tutto viene rimescolato e privato di concetti come femminile e maschile.
Il canto, la poesia, la fiaba...sono un percorso attraverso il quale si viaggia a ritroso nel tempo, in quello stato liquido dove tutto è possibile e ci si sente a Casa.
Una pièce che ci fa specchiare senza definirci in splendidi momenti di comunione.

TEATRO STANZE SEGRETE

LA CASA DEL PADRE

Scritto ed interpretato da Giovanna Lombardi

regia Francesca Fiorentino

voce narrante Vittorio Stagni

voce coscienza Francesca Fiorentino

Ingresso Riservato ai Soci

Dal 05/03/2019 al 10/03/2019

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

YARRO

Socialnetwork

Eventi

Chi è in linea