Viviroma.it spettacoli a Roma - Abbiamo visto: WOMAN BEFORE A GLASS al Teatro Palladium

Domenica, 03 Febbraio 2019

Woman Before a Glass- progetto intorno a Peggy Guggenheim

Interprete: Caterina Casini

Scenografia: Stefano Mascalone

Regia: Giles Smith

 

peggy_guggenheim

La musica delicata di un violino sembra essere quella cameriera invisibile, di lì a poco malamente congedata, che apre le porte della dimora museo più bella del mondo. 

L’acqua, che viene proiettata su verticali di tela è parte di una scenografia sobria e snella che accompagna, oscilla e culla il mondo visionario, disinibito ed eccentrico della grande Marguerite Guggenheim, la donna che ha fatto la storia dell’arte moderna. 

Peggy è assolutamente consapevole delle sue capacità. È “la collezione di opere del ventesimo secolo più importante al mondo” ripete con risolutezza. Proprio per questo dal mondo così contesa. 

Peggy è anche lo specchio di quella sua ultima dimora colma di macchie di colore, di figure contorte e volti irregolari. Una casa che rispecchia la sua vita vissuta sempre intensamente, costellata da incontri importanti, relazioni d’affari e di storie d’amore, dalle quali in alcuni casi, usciranno quelli che oggi celebriamo come i maestri dell’arte moderna. “ 

A piedi nudi ed indaffarata nello scegliere un vestito per l’ennesima intervista, tra rimproveri e gesti di stizza Peggy, magistralmente interpretata dalla bravissima Caterina Casini, affiora tra colonne di luce e colore. Attraversa proiezioni d’immagini storiche e va a sedersi su quello che sembra essere un vero e proprio trono col quale giocherà per tutta la durata del monologo.

Da quel trono, la regina dell’arte moderna inizia il racconto della sua vita, il pubblico diventa il suo confidente al quale svela i momenti più salienti. E si scopre via via una donna simpatica, capricciosa, irriverente e sensuale che ama la vita in ogni sua manifestazione. L’interpretazione della splendida Casini ce la fa amare da subito e ce la fa scoprire fino ad apprezzarne i difetti.  

Il trittico scenico in quattro quadri di Lanie Robertson si rivela un monologo mai pesante, anche quando si transita nei momenti più bui e scomodi della vita della ricca ereditiera newyorkese, come i ricordi della guerra, o della famiglia di banchieri ebraici, o dell’amatissima figlia Pegeen tragicamente scomparsa nel 1967. Ma il dolore sembra passare velocemente, come per magia, davanti ad un drink, con la sigaretta che sbuffa ed un uomo dal quale farsi corteggiare.  

Peggy di certo è una donna indipendente e libera. Libera di sbagliare, cadere, risalire, gioire e piangere. Ama con slancio gli uomini tra i più famosi del 900 e sul palcoscenico si ascoltano racconti di Brekt, Joyce, Pollok e Picasso.

Ed ora che si trova a fare i conti con il tempo, un pensiero la tormenta. 

A chi lasciare una collezione così grande, raccolta per decenni tra l’Europa e gli Stati Uniti? 

Molti musei corteggiano la mecenate americana. La National Gallery, il Louvre e lo stesso Guggenheim Museum dello zio Salomon. 

Ma smembrare la sua creatura per Peggy avrebbe significato disgregare la sua stessa personalità, perché le sue opere indubbiamente  sono il riflesso della sua vita più di ogni altra cosa, più di ogni altro vissuto, più di ogni altra storia d’amore. 

Dunque la decisione più saggia e più coerente ha fatto sì che Venezia e le acque del Canal Grande, abbiano ancora oggi il vanto di ospitare nel Palazzo Venier dei Leoni uno tra i musei di atre moderna più affascinanti ed invidiati al mondo, il Peggy Guggenheim Museum.  

 

 

 

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

Grazietta

Chi è in linea

Cookies

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici di terze parti, per proporti pubblicità.

Premi il tasto Approvo per accettarene l'uso e aver letto l 'informativa, oppure esci dal sito, grazie Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza online e tener traccia delle tue preferenze. La presente policy ha lo scopo di farti comprendere che cosa sono i cookie, l'utilizzo che ne facciamo e come poterli eventualmente disabilitare.

Cliccando il tasto "APPROVO" o proseguendo la navigazione su una qualsiasi pagina di questo sito, accetti i nostri cookie.

Che cosa sono i cookie

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali (computer, tablet, smartphone, ecc.), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione delle visite successive. Questo consente ai siti che visiti di riconoscerti e offrirti servizi mirati e/o un'esperienza d'uso migliore.

Per una spiegazione più esausitva puoi consultare queste pagine:

Come controllare e disattivare i cookie

Puoi controllare ed eliminare i cookie rilasciati dai siti che visiti attraverso le impostazione del tuo browser. Ecco una guida per i browser più diffusi:

Terze parti

Questo sito utilizza servizi di terze parti per rendere la tua esperienza più ricca e coinvolgente o monitorare in modo disgregato le attività degli utenti. Integriamo servizi come Facebook, Twitter, Google Analytics. Questi servizi potrebbero rilasciare cookie per il loro funzionamento. Disabilitando questi cookie non potrai usufruire di questi servizi attraverso le nostre pagine

  • Facebook Usiamo Facebook per tenerci in contatto con i nostri utenti. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Opponendoti al consenso non sarai in grado di utilizzare Facebook attraverso il nostro sito.
    Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://www.facebook.com/help/cookies/
  • Google AdSense Usiamo Google AdSense per mostrarti della pubblicità mirata. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
  • 4 Strokmedia S.p.A
    Usiamo 4 Strokemedia S.p.A, società con sede legale in Via Panfilo Castaldi, 8, 20124, Milano per mostrarti della pubblicità mirata. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento.

  • Google Analytics

    Usiamo Google Analytics per tener traccia in maniera aggregata e anonima delle visite dei nostri utenti.
    Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento.

    Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://support.google.com/analytics/answer/6004245?hl=i

 

Trattamento dei dati

I vostri dati sono trattati a norma di legge e secondo quanto previsto ai sensi dell’art. 13 del D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice Privacy”) e dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679

Vi invitiamo al leggere in maniera attenta La nostra Informativa sulla Privacy.   

Titolare del trattamento.
Il Titolare del trattamento è l'Associazione Okmedicina.it

Diritti dell'interessato. 
Ai sensi dell'art. 7 Codice Privacy, in qualsiasi momento l'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei dati che lo riguardano e di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione. Ha altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati che la riguardano. Le relative richieste vanno rivolte al seguente indirizzo e-mail: okmedicina@italiasalute.it.

Informazioni

 

Copyright © 2013-2017 Associazione 

TEL. 391.318.5657 cultura(a)viviroma.it

Via A. Ruffo 48,  Roma

Riproduzione riservata anche parziale

Utenti