Viviroma.it spettacoli a Roma - Abbiamo visto: QUEL COPIONE DI SHAKESPEARE al Teatro Vascello

Lunedì, 28 Gennaio 2019

William Shakespeare ha copiato alcuni suoi capolavori dalle novelle italiane?

AL TEATRO VASCELLO

fino al 14 marzo 2019 tutti i giovedì h.18

presso il Foyer letterario, per 10 appuntamenti con Vittorio Viviani

QUEL COPIONE DI SHAKESPEARE

Un ciclo di novelle italiane che hanno ispirato il grande drammaturgo inglese

Ideazione e adattamento di Vittorio Viviani

 Ovviamente, copiato, è una provocazione, ma non troppo campata in aria. I suoi colleghi del tempo lo accusavano esattamente di questo: copiava da tutti. Shakespeare conosceva molte bene le novelle italiane perché furono tradotte in inglese sin dal XIV secolo.

E allora, la vera provocazione è: perché non andiamo a scoprire le fonti da cui Shakespeare aveva copiato? Perché non fare in teatro delle letture espressive delle novelle del Bandello, Giraldi Cinzio, Straparola, Da Porto, Giovanni Fiorentino, Masuccio Salernitano e naturalmente Boccaccio?

Vittorio Viviani interpreta e commenta le   novelle italiane da cui Shakespeare ha tratto molte delle sue opere, dimostrando che il grande bardo è un copione…! Che conosceva bene i nostri novellieri, da Bandello a Boccaccio, da Giovanni Fiorentino a Straparola a Giraldi Cinzio, e che, forse, di nascosto li leggeva in italiano! 

In conclusione: un'ora di lettura, lezione, teatralità, nello spirito e nello stile affabulatorio di Vittorio Viviani ha accompagnato il pubblico in esaltanti racconti, divertenti ed emozionanti; ricchi di sentimenti e passioni che esaltano il realismo espressivo e la preziosa raffinatezza delle novelle italiane. Attraverso la riscoperta di quella lingua vivida, espressivistica, teatrale, moderna dei nostri novellieri. E comunque, anche per riconoscere la grandezza di quel copione di Shakespeare.

Dopo un lungo affascinante e interessante percorso storico ricostruito da Vittorio Viviani, che ha riguardato i temi già esposti sopra; l’attore ha interpretato, commentato e divertito il pubblico con la novella da lui intitolata L’AMANTE NELLO SCRIGNO (Le allegre comari di Windsor di William Shakespeare, ispirato con grande puntualità, dice Viviani, alla favola IV della quarta notte - Le piacevoli notti - G.F. Straparola).

Una storia ricca di personaggi, piena di beffe, intrighi, imbrogli, finzioni, astuzie, inganni e passioni. Una novella drammatica raccontata in maniera comica come erano le novelle italiane, ricche di gioia di vivere, afferma Viviani.

Più che una lettura è stata una sorta di un vero e proprio spettacolo, durante il quale Viviani ha fatto notare le analogie e le differenze con le composizioni shakesperiane ed il pubblico si è divertito molto.

Dopo un lungo e generoso applauso, a seguire, l’APERISHAKESPEARE in compagnia di Vittorio Viviani. Qui ci siamo divertiti a guardare un’anziana signora immergere, con disinvoltura, l’intera mano nella ciotola del formaggio, prenderne una manciata ed esclamare: “Copione o no William Shakespeare è ancora e rimarrà sempre il più grande, drammaturgo e poeta di tutti i tempi”.

 gdm

PROGRAMMA

LA SFORTUNATA MORTE DI DUI INFELICISSIMI AMANTI

(Giulietta e Romeo - M. Bandello) 10 gennaio h 18

PER UN PUGNO DI DUCATI

(Mercante di Venezia - G. Fiorentino) 17 gennaio h 18

L'AMANTE NELLO SCRIGNO

(Le allegre comari di Windsor - G. F. Straparola) 24 gennaio h 18

LA MOSSA DELL'ALFIERE

(Otello - G. B. Giraldi Cinzio) 31 gennaio h 18

DUE PESI E DUE MISURE

(Misura per misura - G. B. Giraldi Cinzio) 7 febbraio h 18

I DUE GEMELLI MARCHIGIANI

(La dodicesima notte - M. Bandello) 14 febbraio h 18

AMORE A PEZZI

(Tito Andronico - M. Bandello) 21 febbraio h 18

APERTURA AL BUIO

(Tutto è bene quel che finisce bene - G. Boccaccio) 28 febbraio h 18

LA INCONTRAI PER CASO A MESSINA

(Molto rumore per nulla - M. Bandello) 7 marzo h 18

LA BUONA, IL BRUTTO E IL CATTIVO

(Cimbelino - G. Boccaccio) 14 marzo h 18

 

Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78 Roma Monteverde

 

 

 

 

 

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

Giusi

Chi è in linea