Viviroma.it spettacoli a Roma - Abbiamo visto: FAME MIA al Teatro Brancaccino

Domenica, 27 Gennaio 2019

FAME MIA

Teatro Brancaccino

via Mecenate, 2

fino al 27 gennaio

 

La vita di ognuno si nutre delle sinestesie con ciò che incontra lungo il cammino. Persone, oggetti, emozioni, idee, passioni, tutto vissuto con più recettori sensoriali che ne accentuano il segno lasciato, per poi, in virtù dei nostri talenti e dei nostri carismi, dare un senso alle impronte che lasciamo.

Annagaia Marchioro è brava nel percorrere, o ripercorrere, un tratto della vita che va dall’infanzia alla prima gioventù, un percorso segnato da alcune figure cesellate con maestria che vanno da Rosa, suora pugliese che cerca di forgiarle la mente con gli anatemi della cultura cattolica, all’amica del cuore napoletana Gioia che si rivela priva di scrupoli quando c’è di mezzo il primo amore.

Ma tutto ruota ed è immerso nell’universo cibo e non solo per la libera ispirazione dalla “Biografia della Fame” di Amélie Nothomb, ma come veicolo di comprensione, nella sua fisiologica necessità, degli squilibri e degli apici di piacere che esso porta con sé quando si manifesta nei suoi eccessi e nelle sue privazioni. La rappresentazione del rito del pranzo domenicale e della figura della nonna Lucia, sono parti significative della poliedrica rappresentazione che è piacevolmente intrisa di quella dolce, verace e già di per sé teatrale, atmosfera veneta che dà un’eleganza formale anche le parti più grevi.


I vari riconoscimenti che lo spettacolo ha ricevuto, sono parziale testimonianza che il percorso di vita che porta al senso del Teatro, come capacità di dar vita a tutte le maschere che ognuno di noi porta in sé, è qualcosa in più di un semplice messaggio che questa rappresentazione vuole lasciare con la sua impronta.

Roma 27 gennaio 2019           Maurizio Moretti

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

MxM

Altri articoli di MxM

Chi è in linea