Viviroma.it spettacoli a Roma - Abbiamo visto: AMINTA di Antonio Latella al Teatro India

Venerdì, 25 Gennaio 2019

RIEMPITEVI DI BELLEZZA

ABBIAMO VISTO AMINTA DI LATELLA AL TEATRO INDIA

da Torquato Tasso

regia Antonio Latella
con Michelangelo Dalisi, Emanuele Turetta, Matilde Vigna, Giuliana Bianca Vigogna
drammaturgia Linda Dalisi
scene Giuseppe Stellato
costumi Graziella Pepe
musiche e suono Franco Visioli
luci Simone de Angelis
movimenti Francesco Manetti
produzione Stabilemobile
in collaborazione con AMAT e Comune di Macerata

L’acclamato regista campano, drammaturgo di fama europea, Antonio Latella vive a Berlino dal 2004. Ha studiato recitazione presso la scuola del Teatro Stabile di Torino, diretta da Franco Passatore, e alla Bottega Teatrale di Firenze, fondata da Vittorio Gassman. Come attore è stato diretto da Pippo Di Marca, Luca Ronconi, Giuseppe Patroni Griffi, Massimo Castri, Elio De Capitani, Walter Pagliaro, Tito Piscitelli, Vittorio Gassman. Ma è il lavoro di regista, che ha iniziato nel 1998, a conferirgli fama nazionale ed europea, portando i suoi spettacoli nei massimi teatri e festival internazionali, da Avignone a Vienna e Salisburgo. Nel 2001 ha vinto il suo primo Premio Ubu per il progetto Shakespeare e oltre e, nel 2004, il Premio Gassman come miglior artista dell’anno. Nel 2011 ha fondato la sua compagnia stabilemobile.
Proprio con la sua compagnia mette in scena uno tra i linguaggi più difficili e allo stesso coinvolgenti mai trattati, l’Aminta di Torquato Tasso. Una scena scura ed essenziale avvolge in un cerchio perfetto quattro bravissimi interpreti, che senza perdersi mai, danno vita ai vari personaggi in un susseguirsi di parole. Grande la concentrazione e la tecnica di Michelangelo Dalisi, Emanuele Turetta, Matilde Vigna, Giuliana Bianca Vigogna, che nonostante una parte di pubblico rumoroso, classi di un liceo romano a me sconosciuto, sono riusciti a farci perdere nel fiume in piena della ricerca dell’amore. Una regia sapiente esalta le quattro figure vestite di poesia. L’ultima scena del primo atto vale già tutto lo spettacolo. Inutile provare a raccontare ciò che ho visto, andate al Teatro India e riempitevi di bellezza, fino a domenica in scena.
VDG

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

VDG

Chi è in linea