Abbiamo visto: UROBORO al Fringe Festival di Roma

Mercoledì, 16 Gennaio 2019

Visto ieri al Fringe Festival di Roma, il festival che porta in scena il Teatro Indipendente italiano e non solo, “Uroboro”, una produzione di Anomalia Teatro, giovane compagnia torinese.
“Il Kung Fu è di tutti ma non è per tutti”.


Uno spettacolo di teatro fisico, dove fa capolino un approccio quasi clownesco, si ride infatti spesso, al limite tra la performance fisica e l’espressività poetica dei corpi. La parola dunque è ridotta all’essenziale, lasciando il posto all’espressività corporea, e la drammaturgia scaturisce dal rapporto tra i corpi degli attori in scena, nello specifico quello dei due attori- performers, Simona Ceccobelli e Sebastian O’Hea Suarez, anche autori e registi.
E’ il meccanismo di un piccolo orologio svizzero questo spettacolo; aggraziato, poetico, di forte espressività e al contempo preciso, essenziale. Non a caso, come raccontano gli attori, esso nasce tre anni fa da un lavoro basato su improvvisazioni successive, che col tempo hanno palesato che ciò che accadeva durante il lavoro, era la narrazione di un rapporto specificatosi infine come rapporto tra discepolo e maestro.
Molto bravi entrambi in questa partitura di movimenti che diviene una raffinata drammaturgia scenica dove l’assenza della parola nulla toglie nè al senso della storia nè ai sottotesti di essa.
Cosa significa “Uroboro”? Uroboro è un antichissimo simbolo che raffigura un serpente che mordendosi la coda, definisce un cerchio perfetto, metafora della ciclicità eterna della vita, dove tra morte e rinascita non c’è soluzione di continuità, si muore per rinascere, perchè nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto è divenire e trasformazione. Nella psicologia analitica, che tanto caro ha il mondo simbolico, tale simbolo è assunto come archetipo della condizione indistinta dell’uomo che precede lo sviluppo della personalità.
E infatti lo spettacolo ci racconta la storia di una “rinascita”, di un nuovo ciclo di vita, più consapevole, di una persona che ha l’urgenza di abbandonare il proprio stile di vita caotico e stressante per ritrovare il proprio centro, per congiungersi o ricongiungersi al momento perfetto del proprio inizio attraverso il rapporto che si sviluppa tra un allievo, interpretato da Sebastian O’Hea Suarez, che ha dalla sua parte una bella mimica e tempi comici notevoli, ed il suo maestro di Kung Fu, Simona Ceccobelli.
Lo spettacolo si apre infatti con uno degli attori che indossa una maschera di rana, in mezzo ai rumori e gli strombazzamenti del traffico cittadino che, inevitabilmente, finisce schiacciata da un’auto. La necessità del cambiamento si impone drammaticamente.
Perchè il Kung Fu? Perchè esso insegna che solo attraverso la pratica quotidiana e la guida di un maestro si può arrivare alla magica unità di corpo mente e cuore o anima: la crescita, lo sviluppo di una rinascita o di una evoluzione fisica e spirituale è la dura conquista attraverso l’esercizio dapprima del corpo, tutto passa per esso, successivamente si arriva ad
amare la pratica senza giudicarla ed infine si arriva a comprenderne il senso. E lo spettacolo questo infatti ci racconta.
Arriva in una scuola di Kung Fu l’allievo, lungo, allampanato, in cravatta e gilet, e porta lo scompiglio, il caos, non capisce gli insegnamenti del maestro, e ciò è fonte di gag e risate, vuole imparare tutto e subito, ha la presunzione di poter comprendere senza davvero apprendere. E’ impaziente ed intemperante. Compito del maestro sarà quello di portarlo passo dopo passo, con pazienza e amore, un amore che però non risparmia dolore fisico e morale all’allievo, alla graduale comprensione e “apprensione” di questa particolarissima arte marziale, che diviene arte di vita. Per questo “il kung Fu è di tutti ma non è per tutti”: accogliere gli insegnamenti richiede disciplina, umiltà, voglia di stupirsi, di guardare con nuovi occhi e ascoltare con nuove orecchie. Solo così l’allievo diverrà a sua volta maestro. Gradualmente, i due corpi in scena quasi diventano indistinguibili tanta è la loro sincronia. E torniamo all’immagine di Uroboro, il serpente che si morde la coda: il cerchio pur chiudendosi, si riapre, inizia un nuovo ciclo. Non a caso lo spettacolo si apre e si chiude con la stessa immagine: il maestro suona una campana tibetana, la nota si diffonde con armonia e persistenza nello spazio, un suono sacro che chiama a raccolta i discepoli, che invita al silenzio. Anche per questo, forse, le parole sono inutili, superflue quasi. Ne bastano pochissime. Ma il maestro che suona la campana alla fine, altri non è che l’allievo allampanato in cravatta e gilè che ora indossa gli stessi abiti essenziali e simbolici del proprio maestro.
In scena a La Pelanda, all’ex Mattatoio ancora martedì 15 alle 22 e mercoledì 16 alle ore 19 Palco A.
Patrizia Bernardini

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

Redazione

Socialnetwork

  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    A Villa Medici Un Festival per nuove scritture, nuove storie

    Un Festival per nuove scritture, nuove storie L'Accademia di Francia a Roma - Villa Medici ha sempre avuto l'ambizione di incoraggiare e promuovere la vitalità della creazine contemporanea. oggi ha il piacere di annunciare la prima edizione del Festival di Film di Ville Medici. Da mercoledì 15 a domenica 19 settembre 2021, Villa Medici si doterà...

    Arte
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    Aperture straordinarie serali della mostra ROMA. NASCITA DI UNA CAPITALE 1870-1915

    Dal 28 luglio al Museo di Roma aperture straordinarie serali della mostra ROMA. NASCITA DI UNA CAPITALE 1870-1915 Fino al 28 agosto, ogni mercoledì e sabato, orario prolungato fino alle 22.00, visite guidate gratuite con prenotazione obbligatoria e sconto del 20% sulle consumazioni alla caffetteria del museo Nell’ambito dell’Estate Romana 2021,...

    Arte
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    Silvano Agosti alla Casa del Cinema serata in suo onore

    Silvano Agosti alla Casa del Cinema per una serata in suo onore Lunedì 26 luglio dalle ore 21 il regista bresciano sarà ospite sul palco del Teatro Ettore Scola per l’abbraccio del pubblico e l’omaggio del mondo del cinema. In programma le proiezioni del corto Violino e del film Quartiere. Mani perdute nel buio, movimenti precisi e ritmi sonori...

    Cinema
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    SEMPLICE DEGLI RFC

    SEMPLICE è il nuovo singolo degli RFC realizzato con la partecipazione straordinaria degli STATUTO. Una canzone creata sulle note della celebre "Semplice" di Gianni Togni, con un testo completamente rivisitato che parla della passione per il Calcio che nasce fin dalla giovane età e che va oltre le categorie e il lustro delle squadre più...

    Musica
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    Al via le prenotazioni per le visite ai monumenti del territorio di Roma Capitale

    Campidoglio, al via le prenotazioni per le visite ai monumenti del territorio di Roma Capitale che riapriranno a partire dal 1 settembre I siti saranno nuovamente visitabili dai singoli e dalle associazioni. Prenotazione obbligatoria allo 060608 Al via le prenotazioni per singoli cittadini e associazioni per le visite alle aree archeologiche e ai...

    Arte
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    DOG FILM FESTIVAL: ecco i vincitori!

    DOG FILM FESTIVAL: ecco i vincitori! Si chiude la prima edizione della rassegna cine-letteraria dedicata all'universo del cane con l'assegnazione di premi e menzioni speciali per le categorie in e fuori concorso. A breve le opere dei Producers sul canale YouTube del festival e una pubblicazione editoriale per i racconti dei Writers Si chiude con...

    Eventi, svaghi e gite
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    PARLAMI D’AMORE DI PHILIPPE CLAUDEL

    NATHALIE CALDONAZZO E FRANCESCO BRANCHETTI SONO GLI ATTESI PROTAGONISTI AL TOR BELLA MONACA TEATRO FESTIVAL LUNEDÌ 26 MARTEDÌ 27 E MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2021 CON LO SPETTACOLO PARLAMI D’AMORE DI PHILIPPE CLAUDEL NELLA TRADUZIONE DI DAVID CONATI REGIA DI FRANCESCO BRANCHETTI. LE MUSICHE ORIGINALI SONO DI PINO CANGIALOSI LE SCENE DI ALESSANDRA RICCI...

    Teatro
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    Banlieue", traccia estratta da Brillerà l'EP d'esordio di Valos.

    Roma, 21 luglio - Esce il videoclip di "Banlieue", traccia estratta da "Brillerà", l'EP d'esordio di Valos. Il video è stato interamente girato a Via di Donna Olimpia, quella stessa strada che è stata descritta da Pasolini in "Ragazzi di Vita". A distanza di decenni, per quanto il quartiere intorno sia diventato parte del centro e abbiente, molti...

    Musica
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    ESTATE ROMANA 2021 eventi dal 21 al 27 luglio

    Campidoglio, i nuovi appuntamenti dell'Estate Romana 2021 Dal 21 al 27 luglio Il programma degli eventi dal vivo e digital è disponibile su culture.roma.it, sui canali FB e IG @cultureroma, TW culture_roma e con #CultureRoma e #estateromana2021 Al via una nuova settimana di eventi. Tutte le informazioni sulle iniziative rivolte al pubblico in...

    Arte
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    Roma Visiva 2021

    Roma Culture, online la call per partecipare a "Roma Visiva 2021" C'è tempo fino al 18 agosto per inviare le proposte che costituiranno il programma della rassegna culturale che si svolgerà a settembre alla Casa del Cinema, dedicata alla riscoperta dei talenti femminili che - dall’800 ai giorni nostri - hanno operato nel mondo dell’arte visiva...

    Arte
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    LA VOCE DELLA TERRA 2021

    Terzo anno consecutivo per la rassegna LA VOCE DELLA TERRA, iniziativa ideata e organizzata nei borghi della Valnerina dall’Associazione Visioninmusica, con la direzione artistica di Silvia Alunni. Protagonisti scenografici, come di consueto, saranno i territori di Scheggino, Sant’Anatolia di Narco e Spoleto, con l'aggiunta, in questa nuova...

    Eventi, svaghi e gite
  • Stefy ha creato un nuovo articolo

    ieri

    Piccola Peste il primo singolo di Flaza

    Roma, 20 luglio Esce per Honiro Rookies Piccola Peste il primo singolo di Flaza, disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali. Per la giovanissima artista, “Piccola Peste” è un’autentica canzone-manifesto, in cui l’assenza di regole, la pazzia diventano strumenti di redenzione e autoaffermazione. Flaza esprime tutto questo alternando...

    Musica
  • Riccardo Antinori ha condiviso una foto.
    ieri

    Nata a Castrovillari 18/07/1996
    Altezza 170
    Occhi marroni
    Capelli castani

    Dialetto calabrese

    Sport pallavolo, tennis, calcio, ping pong

    Hobby canto

    ESPERIENZE PROFESSIONALI

    Speaker radiofonica

  • Redazione ha creato un nuovo articolo

    ieri

    “My personal Covid” di Luigi Carletti

    Lla cronaca in presa diretta di un viaggio (e ritorno) nell’inferno del virus. Il racconto puntuale dell’evoluzione della malattia, dalle prime cure in casa fino al ricovero al Policlinico Umberto I di Roma , quando il testa a testa con il Covid diventa una lotta per la sopravvivenza. Una storia molto personale che però è anche la storia di tante...

    Libri
  • Riccardo Antinori ha creato un nuovo articolo

    ieri

    ANTONELLO COSTA

    ESCE IL 26 LUGLIO CON IL SINGOLO “ CHIEDO IL RIMBORSO ” Esce lunedì 26 luglio su tutte le piattaforme musicali digitali - da iTunes a Spotify - 'C hiedo il rimborso ', la nuova canzone dell’attore comico Antonello Costa – che proprio il 26 luglio festeggerà il suo compleanno - prodotta dalla casa discografica inglese Tilt Music. L'uscita della...

    Musica
  • Riccardo Antinori ha creato un nuovo articolo

    ieri

    CINEVILLAGE PARCO TALENTI PROGRAMMA DAL 26 LUGLIO ALL’8 AGOSTO

    Lunedi 26 luglio 19:30 LIBRICINEVILLAGE -Direttore editoriale Roberto Ippolito ingresso libero MARIO TOZZI presenta il libro “UNO SCOMODO EQUILIBRIO” 21:15 VOLEVO NASCONDERMI (Biografico) 120’ di Giorgio Diritti con E. Germano, O. Ewy, L. Carrozzo Martedì 27 luglio EVENTO SPECIALE 20:30 INCONTRO CON PAOLO RUFFINI A seguire UP & DOWN – UN FILM...

    Cinema
  • Riccardo Antinori ha aggiunto un nuovo evento.
    ieri
  • Simona Galassi ha creato un nuovo articolo

    2 giorni fa

    78. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia PREMIO KINÉO 19 ANNI

    Madrina dell’evento:MADALINA GHENEA A CINZIA ANGELINI il Movie for Humanity Award Confermata la presenza del regista DAVID WARREN Tra i premiati: IRENE CASAGRANDE, MICHELE RAGNO, LORENZO ZURZOLO, ELEONORA CONTESSI Presentato nel 2002 con un evento speciale, il Premio Kinéo ideato e diretto da Rosetta Sannelli compie 20 anni di presenza a Venezia...

    Cinema

Chi è in linea