Viviroma.it spettacoli a Roma - Abbiamo visto - Oblivion LA BIBBIA RIVEDUTA E SCORRETTA - al Teatro Quirino

Giovedì, 27 Dicembre 2018


Lo spettacolo è tutto nel titolo. La storia è antica quanto il mondo a quanto pare. Vale a dire il fatto che se qualcosa "non funziona" bisogna fare in modo che funzioni. Dunque se una storia non corrisponde a ciò che i lettori si aspettano neppure Dio, e non si fa per dire in questo caso, ti può aiutare o Si può aiutare. Infatti Dio sembra non avere alcun potere al cospetto di Johann Gutenberg dal quale si presenta per un provino quando questi cerca il primo testo da pubblicare con la tecnica della stampa moderna introducendo i caratteri mobili. Gutenberg, visionario ma risoluto, intravede però sulle tavole di pietra incise da Dio il libro del secolo, o meglio dei secoli e lo intitolerà "La Bibbia". 
Senza censure gli Oblivion affondano la mano su uno show dissacrante, a tratti banale e volgare ma assolutamente trascinante. Battute semplici, ovvie e immediate sono alla base di una comicità leggera per lo spettatore ma la sintesi totale della prova non deve essere stata semplicissima. Tutto è scontato "dopo" è il prima che è arrivabile a pochi. Lo spettacolo è apprezzabilissimo e per il testo (Davide Calabrese, Lorenzo Scuda, Fabio Vignarelli) e per le musiche 
(Lorenzo Scuda) e per gli interpreti (Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vignarelli) che sono ormai noti e hanno un pubblico di fan seguaci del tutto legittimo. Capacità canore notevoli così come è grande la capacità di tenere il ritmo dello show.

La società corrotta dal denaro, la voglia di successo, la verità interpretata, mescolata, accorciata, semplificata o potenziata a seconda delle esigenze editoriali, un Padre Onnipotente che ammette la difficoltà genitoriale nonostante le Divine credenziali e Gesù, figlio ribelle e contestatore come ogni figlio da prima di Cristo, c'è da scommetterci. 
Il messaggio ultimo di questo irriverente musical diretto da Giorgio Gallione esorta a guardare la storia ma anche a cambiarla nella sua più pacifica soluzione, ci esorta a non ripeterci quando possiamo migliorarci. Infondo è Natale e se non ora... quando?

 Tutti i dettagli QUI

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

YARRO

Chi è in linea