Abbiamo visto ‘Io e Peter Pan’ dal 18 al 28 ottobre al Teatro Le Salette

Giovedì, 18 Ottobre 2018

“Io e Peter Pan” ci è piaciuto.

Firmato da Silvestro Longo, è una commedia in due atti divertente, ironica, che il regista Cristiano Vaccaro ha voluto arricchire presentandola con un ampio ventaglio di stati d'animo.

Gli attori, talmente credibili da far presupporre che  -   forse come molti di noi -  nel proprio vissuto personale  fossero stati veramente coinvolti nelle dinamiche della sindrome "dell'eterno fanciullo", meritano un ulteriore grande applauso.

Ci sono uomini che hanno paura di crescere ed esprimono una vera e propria immaturità affettiva, la “Sindrome di Peter Pan”. Il tema del capriccio infantile rubato alla psicologia e di grande evidenza nella vita complessa dei sentimenti contemporanei ci rende per metà disilusi e per l'altra sognanti. Forse proprio questo equilibrio tra i due estremi può trasformare la più nota delle sindromi nella pura ricerca di sogni che diano però consistenza al presente e rendere quel Peter Pan con tutti i suoi lati positivi, almeno un pò meno eterno.

Al Teatro le Salette, in Vicolo del Campanile 14, promossa dall’Associazione La Piccola Stanza, questa nuova pièce vede i protagonisti, Andrea De Bruyn e Francesca La Scala, sul palco con Chiara Cincis, Cinzia Greco, Antonietta D’Angelo, Stefania Capece, Valerio Riondino e la partecipazione di Nicola Di Lernia

 

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!