Viviroma.it spettacoli a Roma - LA QUARTA SETTIMANA DI FUORINORMA, FESTIVAL ESPANSO DI ADRIANO APRÀ

Lunedì, 20 Novembre 2017

iL PROGRAMMA FINO A SABATO 25 NOVEMBRE

Martedì 21 novembre

Al Teatro Palladium (Piazza B. Romano 8):

ore 18: Terramatta; (2012, 75') di Costanza Quatriglio

introduce Vito Zagarrio

Risultati immagini per FUORINORMA festival ROMA

«Vincenzo Rabito, dopo una vita da analfabeta, ha inventato una lingua e lasciato un'autobiografia di oltre mille pagine». Repertorio dalla Prima guerra mondiale al secondo dopoguerra sulla lettura di alcune pagine fittamente dattiloscritte.

ore 21: Valzer (2007, 82') di Salvatore Maira, con Valeria Solarino e Maurizio Micheli

presenta Salvatore Maira con Vito Zagarrio

Un unico piano-sequenza, che comprende dei flash-back, ci racconta di un padre in un albergo labirintico di Torino alla ricerca della figlia scomparsa, su e giù per i vari piani e le diverse classi.

 

al Cinema dei Piccoli (Piazza M. Mastroianni 15):

 

ore 19: Puccini e la fanciulla (2008, 78') di Paolo Benvenuti, con Riccardo Moretti, Tania Squillario e Giovanna Daddi

presenta Paolo Benvenuti

Ambientato e girato a Torre del Lago, nei luoghi di Puccini, racconta le vicende che portarono al suicidio della servetta Doria Manfredi, un amore del musicista, nel gennaio 1909. Stilisticamente rigoroso, fa pensare al Rossellini televisivo e agli Straub.

 

Mercoledì 22 novembre

All’Off/Off Theatre  (Via Giulia 19):

ore 17: N-CAPACE (2014, 82') di e con Eleonora Danco

Fra Terracina e Roma, l'autrice intervista giovani e vecchi, alternando sue performance. Sesso, scuola, rapporti con i genitori, la morte. Un film originalissimo e anche esilarante.

Al Macro (Via Nizza 138):

ore 17: Ofelia non annega (2016, 91') di e con Francesca Fini

performance e presentazione di Francesca Fini

Performance si mescolano a repertorio in una inedita struttura narrativa. Ofelia si trasforma in tante donne diverse che riscattano il suo destino tragico.

Alla Biblioteca Mandela (via La Spezia 21):

ore 18: Lepanto - Ultimo cangaceiro (2016, 72') di Enrico Masi

introduce Maurizio Carrassi

Un narratore inglese "autore" del film, le Olimpiadi di Rio, la battaglia navale di Lepanto, a Cipro, fra cristiani e ottomani del 1571, vinta dai primi, il cangaceiro ieri e oggi. Storie che si intrecciano e si fondono in modo misterioso.

 

Giovedì 23 novembre

Al Macro (Via Nizza 138):

ore 16.30: Spira mirabilis (2016, 122') di Martina Parenti e Massimo D'Anolfi

Dal biologo giapponese che studia la medusa immortale agli operai della Fabbrica del Duomo di Milano, quattro storie diverse, e una voce misteriosa che legge in francese L'immortelle di Borges, si intrecciano in una meditazione sull'immortalità e la finitudine.

All'Off/Off Theatre (via Giulia 19):

ore 17: Montedoro (2015, 84') di Antonello Faretta, con Pia Marie Mann

presenta Adriano Aprà

Una italo-americana è alla ricerca del passato della madre morta nel paesino della Basilicata soprannominato Montedoro, da cui entrambe provengono, abbandonato 50 anni prima dopo una frana. Un film dove realtà e mito si confondono.

 

Venerdì 24 novembre

Alla Biblioteca Elsa Morante (via A. Cozza, 7, Ostia ):

Ore 17: Bellas mariposas (Belle farfalle, 2012, 101') di Salvatore Mereu, con Sara Podda

presenta Adriano Aprà con Maurizio Carrassi

Pedinamento di due ragazzine, Cate e Luna, la prima delle quali si rivolge in macchina, alla troupe, agli spettatori, coinvolgendoli nelle proprie vicende in una giornata cagliaritana di inizio estate.

All’Off/Off Theatre  (Via Giulia 19):

Ore 17:  Flòr da Baixa (2006, 78') di Mauro Santini, con Monica Cecchi

presenta Giacomo Ravesi

Visioni di quattro città di mare (Lisbona, Rio de Janeiro, Marsiglia, Taranto). Scene constatative d'incantesimo e di "spionaggio". Un film liquido come il digitale.

Alla Biblioteca Vaccheria Nardi (via Grotta di Gregna 37):

ore 19: Valzer (2007, 82') di Salvatore Maira, con Valeria Solarino e Maurizio Micheli

presenta Salvatore Maira con Maurizio Carrassi

Un unico piano-sequenza, che comprende dei flash-back, ci racconta di un padre in un albergo labirintico di Torino alla ricerca della figlia scomparsa, su e giù per i vari piani e le diverse classi.

 

All'Azzurro Scipioni (via degli Scipioni 82):

ore 20.30: Spira mirabilis (2016, 122') di Martina Parenti e Massimo D'Anolfi

introduce Silvano Agosti

Dal biologo giapponese che studia la medusa immortale agli operai della Fabbrica del Duomo di Milano, quattro storie diverse, e una voce misteriosa che legge in francese L'immortelle di Borges, si intrecciano in una meditazione sull'immortalità e la finitudine.

 

 

Sabato 25 novembre

Alla Biblioteca Villino Corsini (Largo III Giugno 1849):

ore 11: Puccini e la fanciulla (2008, 78') di Paolo Benvenuti, con Riccardo Moretti, Tania Squillario e Giovanna Daddi

presenta Paolo Benvenuti con Maurizio Carrassi

 

Ambientato e girato a Torre del Lago, nei luoghi di Puccini, racconta le vicende che portarono al suicidio della servetta Doria Manfredi, un amore del musicista, nel gennaio 1909. Stilisticamente rigoroso, fa pensare al Rossellini televisivo e agli Straub.

All’Off/Off Theatre  (Via Giulia 19):

ore 17: La natura delle cose (2016, 67’) di Laura Viezzoli, con Angelo Santagostino

presenta Francesca Fini

Un'immersione emotiva e filosofica in quel prezioso periodo di vita che è il fine vita, attraverso un anno di incontri e dialoghi tra l'autrice e il protagonista, malato terminale di sla. Un road-movie sull'amore, il dolore e il bisogno di libertà.



Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Altri articoli di Zeno Cosini

Chi è in linea