Evol Club: le star degli anni 80

Giovedì, 21 Dicembre 2017
Primo appuntamento
ALBERTO CAMERINI
OPENING
COBOL PONGIDE
DJ SET PRE E POST SHOW by RADIO CITTA' APERTA
 
Risultati immagini per Evol Club:
21,00 door open 
*warm up disco 80 con rca djs
21,45 Cobol Pongide (Live)
22,30 ALBERTO CAMERINI (Live)
*dalle 23,30 Disco 80 R.C.A. djs
 
EVOL CLUB 
Via dei Lucani, 22, Roma
 
L'EVOL Club, dal quartiere romano di San Lorenzo, in Via dei lucani, sta dando continuità al programma di un club seminale per la scena underground, come era quello dell'INIT.club, che trova ancora una volta un lungo periodo di stop, ma pronto a riportare a Roma la sua programmazione volta ad una proposta realmente controculturale ed alternativa. 
 
ALBERTO CAMERINI
L’Arlecchino del rock elettronico torna in concerto e sarà protagonista della la serata «Guest 80» in programma al «Evol Club» con le sue hit che hanno segnato quel periodo: da «Rock’n’Roll Robot» a «Tanz Bambolina», passando per «Serenella», «Bip Bip Rock» e «La bottega del caffè», un brano in omaggio a Carlo Goldoni presentato al Festival di Sanremo del 1984. Nato a San Paolo del Brasile nel 1951, Camerini è cantautore e artista di teatro. Gli album di maggior successo della sua discografia, che parte da «Cenerentola e il pane quotidiano» del 1976, sono «Rudy e Rita» dell’81 (il disco di «Rock’n’Roll Robot») e «Rockmantico» dell’82 (quello di «Tanz Bambolina»). Negli anni Duemila è passato dal rock elettronico al punk-rock elettronico, in particolare nei cd «Cyberclown» (2001) e «Kids Wanna Rock» (2005), entrambi registrati con il gruppo punk Skidsoplastix.
 
COBOL PONGIDE
Cobol Pongide suona un Kosmicheskiy Pop elettrico mediante giocattoli, macchinette psichedeliche e un Commodore 64 che ha miniaturizzato: quello che gli regalarono nel lontano natale del 1988. 
Le sue canzoni hanno un forte profilo sovietista e narrano di cosmonautica (mai d'astronautica), vite da spaziali e lontanissimi pianeti extrasolari che un giorno abiteremo. 
La band si completa col frontbot (cantante robot) Emiglino Cicala specializzato in reinterpretazioni di grandi classici italiani e nel farsi spazio tra il pubblico assestando colpi di laser. 
 
Il dibattito è costantemente aperto tra chi li ama e chi li odia. Noi di Radio Città Aperta ne siamo strenui sostenitori perché ne apprezziamo la varietà artistica prodotta in quell’epoca, suoni e mode che hanno ancora una forte influenza ai giorni nostri. 
In quei tempi si potevano ascoltare proposte più ricercate ma anche grande pop da classifica, canzoni che suscitano ancora belle sensazioni, brividi che evocheremo all’Evol, locale il cui cuore pulsa fortemente ripensando a quella stagione. 
E allora queste due realtà uniscono ora le loro forze per una serie di appuntamenti che coinvolgeranno dal vivo artisti che ebbero il loro massimo successo trentanni fa, il tutto contornato dai djset, prima e dopo i live, realizzati dai conduttori di RCA, spaziando tra gli svariati stili e nomi che spopolarono in quel periodo.
Si parte giovedì 21 dicembre con colui che fu definito l’Arlecchino del rock, ossia l’ancor bizzarro Albero Camerini, mentre ai piatti troverete i dj “ottantenni” Riccardo Mameli, Gianluca Polverari e Giovanni Cerro.
Un preludio natalizio da regalarsi e da regalare.
Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Altri articoli di Zeno Cosini

Socialnetwork

Chi è in linea