Perle ai porci?

Giovedì, 29 Novembre 2018

Vernissage per l'inaugurazione di una mostra di fotografie ritoccate a mano da Mario Schifano.

Chiedo ad una Signora Distinta di fronte al tavolo delle prelibatezze preparate dalla cucina giapponese del locale: - Le dispiace prendere il suo bicchiere? - 

La Signora Distinta, intenta a gustare il trittico di pesce, prende il bicchiere in mano e si mette in posa. Io la rassicuro: - Guardi, veramente la fotografia la volevo fare al vassoio del sashimi ed alle fave ed il suo bicchiere era proprio in mezzo... -

- Ah ma lei lavora per la galleria? - mi domanda la Signora Distinta un po' stizzita, prendendo un secondo piattino

- No guardi io sono di VIVIROMA.IT - e sto facendo un piccolo reportage  fotografico

SD: - Ah quelle cose che vanno su internet e non servono a niente? -

VR: - Si signora, proprio quelle; perché secondo lei sono inutili? -

SD: - Ma a me non servono... lo sa che una volta si diceva che il Manifesto si leggeva dalla fine? Perché la prima cosa che si faceva era andare a vedere gli spettacoli della serata in fondo al giornale -

VR: - Però adesso tutti hanno in tasca il telefonino ed è più comodo aprire il calendario di VIVIROMA.IT per vedere cosa c'è di bello stasera a Roma...

SD: - No guardi, io ho Artribune vede? -

Art

VR: - Ma suvvia, Artribune non ha neanche aggiornato l'App per IOS11...è costretta ad andare sul sito e compilare tutti i campi, scegliere la provincia, la regione...con VIVIROMA.IT si salva il link della pagina del calendario eventi sulla home del telefonino solo una volta e poi con un solo click ha sempre gli ultimi eventi in corso...

Calendario

SD: - Ma io ho Facebook che mi dice già tutto quello che succede vede? - ribatte la signora addentando una favetta e mi mostra una pagina di Facebook dove compare la sagra de cappone arrosto e la fiera del pervertito pentito

 SD: - In più secondo me la cultura non si trasmette così - prosegue la Signora Distinta bevendo il terzo sakè - sa io ho fatto il classico, mio padre mi ha fatto fare dieci anni di conservatorio con i Berliner, chi non ha questo background non potrà mai capire...-

VR: - Mi scusi ma io invece non ho avuto un'educazione musicale, mi è sempre piaciuto il pianoforte e a cinquant'anni ho deciso che era giunto il momento di cominciare a suonarlo, mi sono iscritto al Saint Louis proprio nella strada qui dietro, ho comprato l'abbonamento alla stagione sinfonica dell'Accademia di Santa Cecilia e, le assicuro, mi si è aperto un mondo. Non è possibile, secondo lei, una contaminazione verso l'alto? -

La Signora Distinta, più attenta a non perdersi i nuovi assaggi che alle mie parole, è ormai un'interlocutrice perfetta perché non ribatte più nulla

VR: - VIVIROMA.IT prova a fare questo, a raccontare le emozioni che chiunque può provare di fronte ad un quadro, ad uno spettacolo, a qualcosa di bello, anche un semplice incontro...-

La Signora Distinta, sazia e barcollante mi guarda catatonica ed è lì che capisco che la nostra conversazione è finita. Mi chiede comunque se può conservare il biglietto da visita e quindi, consapevole della recondita eventualità che possa leggere queste righe, voglio precisare che ho volutamente stressato alcune parti del racconto per divertissement, e che i fatti narrati, seppur ispirati da un incontro reale, sono frutto della mia fantasia.

QUI i dettagli della bella mostra.