I COLORI DELLA FRATELLANZA

Mercoledì, 29 Novembre 2017

Gli artisti, lanciano un grido di dolore per tutte le forme di ineguaglianze sociali e razziali. Dove l’uomo non riesce ad occuparsi del prossimo, ecco la forza delle immagini.

 

 

E’ il momento giusto, con l’avvicinarsi del Natale, di riflettere su situazioni tristi e toccanti del nostro quotidiano. Apertura e dialogo fra i popoli, questo il tema che primeggia nella mostra collettiva d’arte contemporanea “I colori della fratellanza”, rappresentando un impegno interculturale, che si alimenta in piena libertà di espressione nel mondo degli artisti. E proprio gli artisti, lanciano un grido di dolore per tutte le forme di ineguaglianze sociali e razziali. Dove l’uomo non riesce ad occuparsi del prossimo, ecco la forza delle immagini, che dicono no catene, no genocidi, no schiavitù, no infanzie negate, no ad ogni aberrante crudeltà nei confronti di ogni essere umano.

Risultati immagini per I COLORI DELLA FRATELLANZA Paolo Sommaripa, pomeziaEd echeggia anche un si, manifestato da pacifiche aggregazioni, dall’arte, dallo sport, dalla musica, dall’amore per la natura di questo maltrattato pianeta. Nell’excursus della mostra immagini di ieri e di oggi, dove primeggiano dipinti e disegni di notevole impatto, che lasciano nell’anima un interrogativo: chi siamo noi per rimanere così indifferenti al male, che si ripropone ogni volta, sempre più terrificante, sempre più disumano verso i deboli. La mostra apre i battenti venerdì 1 dicembre 2017 alle 17.00 ed è presentata dal M° Paolo Sommaripa, organizzata da Assopleiadiarte in collaborazione con il Laboratorio d’Arte in Via Spoleto 7 a Pomezia. Visite 1 - 2 - 3 dicembre dalle 17.00 alle 20.00. 

 

Altri articoli di Francesco Antinori

File disponibili

Nessun file caricato

Affittare ville di lusso a Capalbio
Troverai case di lusso in affitto, con piscine private, sauna e centro benessere privato.

La tua DIETA on line
Dimagrisci con la dietista di Okmedicina DIETE
Viviroma.it Visitare Capalbio